Il Parco Castello

Il parco del castello è il più grande polmone verde della città. Del castello attualmente rimane solo la torre, alta all'incirca trenta metri: la cronaca vuole che la fortezza sia stata costruita da Federico Barbarossa. Aveva un recinto a pianta irregolare e venne potenziato dai visconti a più riprese tra la fine del 1300 e la metà del 1400.

Passato sotto il dominio della Repubblica di Genova e per un breve periodo occupato dagli austriaci nel 1746, il castello venne nuovamente potenziato finchè venne smantellato dai francesi; oggi rimangono la torre, qualche tratto di cinta muraria e un ampio parco con piante secolari e pregiate; la piantumazione fu opera del doge Gerolamo Durazzo che stabilì la propria residenza estiva nell’omonimo palazzo che affaccia su piazza Dellepiane da dove il parco del castello è raggiungibile tramite un passaggio dedicato attraverso un suggestivo giardino anch’esso fatto realizzare dal Doge.

Sotto la collina della torre del castello che domina l’intera Città, scorrono le gallerie dell’antico acquedotto della città, tuttora visitabili.